Difesa, Pace e Stabilità

Tecnologie innovative

Gestione delle emergenze

Protezione di infrastrutture critiche

Mitigazione del rischio CBRN

Mediazione e peacebuilding

Settore della difesa – Transfer di know-how e innovazione

Le Forze Armate sono un’espressione della capacità di un paese di difendere sé stesso e un partner cruciale per la stabilizzazione di aree sensibili. SAFE promuove la pace come elemento fondante del suo lavoro – non implementa pertanto attività legate allo sviluppo di armamenti di alcun tipo.

SAFE considera cruciale il lavoro congiunto con le Forze Armate di paesi UE e non-UE, sia per lo sviluppo di nuove tecnologie per la sicurezza dei cittadini, sia per il transfer di know-how in aree come il settore CBRN o attività CIMIC in paesi in conflitto o post-conflitto, nonché attività di Security Force Assistance (SFA) SAFE si propone come partner per la ricerca e lo sviluppo di capacità di progetti finanziati dall’UE e dalla NATO nel settore dell’innovazione tecnologica.

Gestione del rischio calamità e gestione delle emergenze

Per affrontare efficacemente rischi ed emergenze, SAFE crede in un approccio basato sui seguenti pilastri: Prevenzione, Preparazione, Protezione, Risposta e Ripresa. Nel campo della gestione dei disastri e delle emergenze, SAFE è impegnata su vari livelli.

SAFE collabora attivamente con attori istituzionali con lo scopo di migliorare metodi e processi esistenti, per incoraggiare gli stakeholder a cercare ed esplorare soluzioni innovative, monitorare un miglioramento costante e assicurare la condivisione di iniziative rilevanti nell’ambito della gestione di emergenze.

Protezione di infrastrutture critiche

Le infrastrutture critiche possono essere minacciate da eventi pericolosi, naturali o artificiali, che coinvolgono operatori, forze armate e primo soccorso. Gli eventi CBRN sono tra i più rilevanti, a causa del loro potenziale impatto fisico sulle infrastrutture Attraverso i suoi progetti, SAFE migliora la prontezza e la risposta in campo CBRN di operatori di infrastrutture critiche pubblici e privati in diversi paesi, in linea con le normative nazionali ed internazionali.

Innovazione CBRN e mitigazione del rischio

La protezione contro agenti CBRN a seguito di conflitti, disastri naturali, incidenti industriali e attacchi terroristici è cruciale per la pace e la sicurezza globali.
SAFE supporta attivamente e promuove l’innovazione nel campo CBRN, che include equipaggiamenti innovativi, corsi di formazione e soluzioni tecnologiche all’avanguardia (tra cui l’utilizzo della realtà virtuale e aumentata per la formazione, in cui SAFE ha un ruolo di importante promotore e leader a livello Europeo).
SAFE è membro del Cluster CBRN-P3 italiano (Cluster tecnologico, industriale e istituzionale per la preparazione, prevenzione e protezione della popolazione e dell’ambiente dai rischi NBCR) dove supporta la definizione di nuove idee e sviluppo di nuovi progetti.
SAFE si impegna a rendere la ricerca CBRN meno costosa, più diffusa, e interconnessa, rompendo le barriere tra attori pubblici e privati e incoraggiando la collaborazione nel tessuto industriale CBRN, combattendo la frammentazione.

Mediazione e peacebuilding

La pace è un facilitatore fondamentale per lo sviluppo economico, sociale e umano. SAFE supporta attori locali e internazionali per l’implementazione di progetti di dialogo efficaci in paesi in conflitto o post-conflitto, attraverso il dislocamento di esperti di alto livello, facilitando opportunità di dialogo, training specializzato e assistenza tecnica.

SAFE vanta una forte esperienza nella preparazione e implementazione di progetti nel settore della difesa: dall’innovazione CBRN, al focus su nuove tecnologie all’avanguardia come la Realtà Virtuale (VR) e l’eXtended Reality (XR), fino alle esercitazioni pratiche che coinvolgono forze dell’ordine, infrastrutture critiche e attori pubblici e privati.

I Progetti

  • MoSaiC

    Real-time Monitoring and Sampling of CB menaces for improved dynamic mapping of threats, vulnerabilities and response capacities

    4.401.671 Euro
    36 mesi
    Italia, Austria, Danimarca, Estonia, Paesi Bassi

    Il progetto MoSaiC, fornirà nuove capacità di rilevamento. L’obiettivo è rafforzare le piattaforme CBRN DIM per includere tecnologie di monitoraggio chimico e biologico a basso costo utilizzando sistemi senza pilota per missioni di monitoraggio e campionamento chimico e biologico.

  • VERTIgO

    Virtual Enhanced Reality for inTeroperable traIning of CBRN military and civilian Operators

    2.736.613 Euro
    12/2021 - 11/2023
    Italia, Belgio, Austria

    Il progetto VERTIgO promuove un approccio integrato nel campo del soccorso durante conflitti o disastri creando un nuovo strumento armonizzato che supporta la virtualizzazione e simulazione del training di difesa CBRN.

    L’obiettivo generale del progetto è quello di studiare, creare e validare una piattaforma virtuale denominata EESP per l’applicazione in Realtà Virtuale di attività formative in risposta ad eventi CBRN.

  • NATO STO HFM-NMSG-354

    Study, Design, Building and Deployment of a CBRN XR Training Platform

    Iniziativa autofinanziata dalle nazioni partecipanti
    01/2022 – 01/2025
    Italia, USA, Lettonia, Belgio, Repubblica Ceca, Germania

    HFM-NMSG-354 è stato promosso dalla NATO con l’obiettivo principale di sviluppare un software e hardware in realtà aumentata per lo svolgimento di attività formative/addestrative per operatori in caso di interventi CBRN, attraverso la simulazione di molteplici scenari pratici.

  • NATO STO HFM-SET-353

    Operational CBR Threat Situational Awareness

    Iniziativa autofinanziata dalle nazioni partecipanti
    03/2023 – 02/2026
    Italia, Regno Unito, Stati Uniti, Norvegia, Canada, Spagna, Repubblica Ceca

    HFM-SET-353 è stato promosso dalla NATO con l’obiettivo di esplorare le soluzioni tecnologiche più avanzate in ambito CBR Situational Awareness.

  • NATO STO HFM-RTG-345

    Operations Security and Susceptibility to Influence in the Information Environment

    Iniziativa autofinanziata dalle nazioni partecipanti
    01/2022 – 02/2026

    HFM-RTG-345 è stato promosso dalla NATO con l’obiettivo d’identificare lacune e punti di forza riguardanti le attuali capacità delle Nazioni parte dell’Alleanza in ambito OPSEC.

  • NATO STO HFM-MSG-346

    Assessment of Factors Impacting Cybersickness

    Iniziativa autofinanziata dalle nazioni partecipanti
    06/2022 – 06/2025

    HFM-RTG-345 è stato promosso dalla NATO con l’obiettivo di approfondire gli effetti della Cybersickness connessi all’utilizzo di strumentazionei di Realtà Virtuale (VR) e Realtà Aumentata (AR).

  • EULEAD PHASE II

    European Union Libya Expertise, Advisory and Deployment

    3.500.000 euro
    12/2020 –06/2022
    Libia

    La seconda fase del progetto EULEAD ha come scopo il supporto dello sviluppo istituzionale della Libia in un paese stabile e funzionante, attraverso il dislocamento di esperti nelle aree di stabilizzazione e sicurezza delle persone in modo che le istituzioni libiche possano eseguire le loro funzioni consapevoli del conflitto e operando nel rispetto dei diritti umani.

  • Cascade Framework Contract for the Provision of CBRN Protection Research & Technology Studies and Expertise

    1.000.000 Euro
    01/2021 – 01/2025
    Stati Membri UE

    Il Consorzio guidato da Università di Roma Tor Vergata con il supporto di SAFE è stato selezionato dalla European Defence Agency (EDA) come secondo posizionato all’inter­no di un contratto quadro a cascata per la fornitura di servizi nella forma di studi ed expertise su “Ricerca e Tecnologie per la protezione dai rischi CBRN”.

  • CBRN Protection of Critical infrastructures in Iraq, Jordan and Lebanon

    2.999.200 Euro
    07/2019- 06/2022
    Iraq, Giordania, Libano

    Il progetto P73 si impegna a scambiare best practice nella prevenzione, preparazione e reazione nel campo dei disastri CBRN. L’obiettivo generale della componente li­banese, di cui SAFE è coordinatore, è di garantire la protezione e il funzionamento della catena di comando in caso di eventi CBRN, in particolare del Primo Ministro e del Grand Sérail, sede dell’ufficio del Primo Ministro.

    P73 fornisce equi­paggiamenti per il rilevamento, protezione e decontaminazione da agenti CBR e forma­zione sui rischi CBRN e sui sistemi di allerta e rilevamento per il personale del Grand Sérail.

  • ARZ 2021

    CBRN Counter Terrorism Field Exercise

    150.000 Euro
    08/2021 – 12/2021
    Libano

    Nel contesto dell’iniziativa dell’EU CBRN Centres of Excellence (EU CBRN CoE), con il Patronato del Presidente del Consiglio dei Ministri del Libano, è stato sviluppato ARZ 2021: un’esercitazione CBRN sul campo tra agenzie di 4 giorni che si è focalizzata su aspetti chiave dell’individuazione e del primo intervento contro le minacce alla sicurezza CBRN.

  • EU Technical Assistance on CBRN Risks Mitigation in Lebanon

    2.270.050 Euro (service contract)
    1.193.907 Euro (supply contract)
    08/2018 – 08/2021
    Libano

    L’obiettivo generale del progetto è di rinforzare la capacità e resilienza delle istituzionali di sicurezza libanesi tramite: sviluppo capacitivo per risposta a eventi CBRNe tramite formazione specializzata individuale e interagenzia; sviluppo di una rete istituzionale per promuovere la creazione e adozione di proce­dure operative standard e meccanismi per lo scambio di informazioni.